logo erickson

Strumenti compensativi

Le soluzioni tecnologiche Erickson per i DSA

Cosa sono gli strumenti compensativi?

Gli  strumenti compensativi   per i DSA ( Disturbi Specifici dell’Apprendimento ) sono dei mezzi, tecnologici e non, che supportano le fragilità o impossibilità di esercitare le funzioni compromesse, tipiche del disturbo. Si distinguono in:
  • “specifici”
    strumenti che supportano in modo diretto l’abilità deficitaria (lettura/ortografia/grafia/numero/calcolo), come ad esempio la sintesi vocale, la calcolatrice, la videoscrittura con correttore ortografico, ecc.
  • “non specifici” o “funzionali”
    strumenti che supportano aspetti deficitari di abilità “trasversali” quali memoria, attenzione, ecc. Tali strumenti sono, ad es., la tavola pitagorica; tabelle dei verbi, delle formule matematiche, della sequenza dei giorni/mesi, ecc.

(dalla pagina F.A.Q. – le risposte alle domande più frequenti dello Sportello DSA Erickson)

  L’Art. 5 della Legge n. 170/2010 (Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico) specifica che “ gli studenti con diagnosi di DSA hanno diritto a fruire di appositi provvedimenti dispensativi e compensativi di flessibilità didattica nel corso dei cicli di istruzione e formazione e negli studi universitari ”.

(per una panoramica della normativa nazionale e locale vigente in tema di DSA: sportellodsa.erickson.it/normativa)

DSA e tecnologie informatiche

Il rapporto tra DSA e Nuove Tecnologie è diventato negli ultimi anni sempre più stretto, concentrandosi su tre principali possibilità di impiego:

  1. Operazioni di screening, o diagnosi precoci, eseguite su larga scala per individuare il prima possibile gli eventuali soggetti a rischio.
  2. Interventi riabilitativi/rieducativi per ridurre i problemi che sono alla base del disturbo.
  3. Strumenti compensativi, utili per dare autonomia operativa e ridurre quindi gli effetti negativi del disturbo. Ad esempio: l’uso di libri digitali e sintesi vocale per i dislessici.

Logo dsa
Disturbi evolutivi Specifici dell’Apprendimento  ( DSA ) sono un gruppo di disturbi di origine neurobiologica (costituzionale) delle abilità di base che interferiscono con il normale apprendimento della lettura, della scrittura e del calcolo. I DSA sono 4:

  • Dislessia: disturbo della lettura che si esprime a livello base della decodifica del testo
  • Disortografia: disturbo della scrittura che si esprime a livello della compitazione del testo (codifica fono-grafica e ortografia)
  • Discalculia: disturbo delle abilità relative al mondo dei numeri e del calcolo
  • Disgrafia: disturbo della scrittura che si esprime a livello della grafia (aspetti grafo-motori)

Tecnologie compensative

In caso di dislessia e altri DSA le tecnologie compensative sono rappresentate sostanzialmente dal computer e dai sistemi di registrazione-riproduzione della voce.


Image reader 3

La lettura con la sintesi vocale

La lettura con la sintesi vocale va sempre collegata alle informazioni visive che ogni pagina fornisce e che per il dislessico costituiscono un’importantissima risorsa. In questo senso l’accorgimento di evidenziare sullo schermo la parola che in quel momento viene letta, in modo simile a quello che si fa con le canzoni del karaoke, aiuta la lettura autonoma.

Ipermappe2

Mappe concettuali

Strategie per organizzare visivamente le informazioni: un potente sistema grafico di organizzazione delle conoscenze è offerto dalle mappe concettuali. Per un dislessico, spesso anche disgrafico, l’utilizzo del computer permette di costruire mappe concettuali in modo semplice ed efficace.

Scrivere veloci

Addestramento all'uso della tastiera

Per l’alunno con DSA che usa il computer è sempre necessario un addestramento all’uso della tastiera, in modalità dattilografica a dieci dita.

(informazioni tratte da: Competenze compensative – Tecnologie e strategie per l’autonomia scolastica degli alunni con dislessia e altri DSA e Il computer di sostegno – Ausili informatici a scuola)